La Planimetria digitalizzata 2.0 ormai rappresenta il primo metodo di controllo del cantiere, sia per il vostro cliente ma anche per il vostro ufficio preposto alla qualità. Dalla planimetria interattiva è possibile tenere sotto controllo tutto in tempo reale, rappresenta una finestra visiva sul vostro Cliente.

Anche i punti 4.13.2 dello standard IFS e il 4.14.4 dello standard BRC concordano sul fatto che è necessario:

  • avere una planimetria aggiornata del sito sulla quale siano collocati tutti i dispositivi per il controllo degli infestanti.
  • identificare le esche (se tossiche o meno)
  • avere sempre a disposizione le informazioni sui prodotti utilizzati, le schede tecniche e di sicurezza.

Su ByronWeb è possibile inserire la planimetria del sito seguendo questi standard normativi e identificare immediatamente la posizione delle singole dotazioni, il tipo di monitoraggio svolto e le eventuali zone critiche.

Come indicato nel punto 4.13.2 della IFS e nel 4.14.4 della BRC i dispositivi devono essere subito identificabili, Byron consente quindi la personalizzazione delle icone per permettere di capire a colpo d’occhio l’infestante target.

Sarà possibile colorare una porzione della planimetria, per andare ad evidenziare una zona critica. Potremo quindi rendere visibili in planimetria gli elementi costruttivi sensibili all’attività degli infestanti quali soffitti, cantine, tubazioni, angoli, come indicato dallo standard IFS al punto 4.13.2

ByronWeb segnala la presenza di esca tossica all’interno dei dispositivi colorando in rosso il numero in pianta.

Gli aloni intorno alle postazioni permettono di individuare i valori dell’ultimo monitoraggio sulla base delle soglie precedentemente impostate.